La città del caffè

Caffè Tommaseo

Il caffè Tommaseo è il più antico caffè di Trieste; risale al 1825, prendendo il nome dal proprietario padovano Tommaso Marcato, ma successivamente venne ribattezzato Tommaseo, in onore del linguista, scrittore e patriota dalmata.
tommaseo
Marcato fece arrivare dal Belgio preziose specchiere e portò a Trieste il gelato e dal 1845 l'illuminazione a gas. Tra i frequentatori Pasquale Besenghi degli Ughi, Domenico Rossetti, Pietro Kandler e probabilmente Henry Beyle (Stendhal); in tempi più recenti Virgilio Giotti, Giani Stuparich, Pierantonio Quarantotti Gambini, Umberto Saba.

Curiosità:
Italo Svevo
scrisse qui e il triestino Claudio Magris ha creato proprio ai tavoli di questo caffè il proprio capolavoro "Danubio".
tommaseo
Il Caffè Tommseo è stato decorato da Gatteri, fu luogo di ispirazione per Giuseppe Barison che qui commerciava anche i suoi dipinti e acquerelli.

Qui si concludevano, inoltre, anche numerosi affari commerciali e di import export. I caffè storici, infatti, erano sede di recapiti per tante categorie commerciali. Nel 1954 il caffè Tommaseo, che si trova nell'omonima piazza adiacente a Piazza Unità, è stato insignito dell'onorificenza di locale storico d'Italia. Oggi il locale, restaurato e rinnovato, ha riaperto con una nuova gestione aggiungendo al tradizionale caffè il marchio dell'Enoteca Bischoff, altro storico locale del centro e famosa enoteca fin dal 1777 che assicura l'altissimo livello della scelta enologica e la continuità dello storico caffè.
Caffè Tommaseo
Piazza Tommaseo 4/c
tel. +39 040 362666
info@caffetommaseo.it


seguici anche su