Cose da fare

Barcola

Entrando a Trieste dopo aver percorso la strada panoramica Costiera, si arriva a Barcola, un rione di Trieste.
barcola-intro
Questa sottile striscia di terra affacciata sul mare ma al ridoso dalla bora in tempi romani è stata un'area ricca di ville come testimoniano i resti di Villa Giulia visibitabili ora all'interno del Lapidario Tergestino nel Castello di San Giusto. A metà '800 iniziò l'insediamento di case signorili, ancora visibili lungo il viale Miramare, come ad esempio casa Jakic, meglio nota tra gli abitanti come "casa delle cipolle".

Ma quello che salta di più all'occhio quando uno entra a Trieste percorrendo Barcola sono i numerosi bagnanti che affollano il lungomare.
barcola-zone-mare
Ogni zona ha un suo nome: si parte dal bivio di Miramare per poi incontrare la Marinella, il California, il molo G, i famosi Topolini (piattaforme a forma di orecchie) e la Pineta. Non bisogna aspettare l'estate affinché il lungomare si popoli: basta che la temperatura sia mite e che ci sia il sole!

Qui, infatti, la buona stagione va da aprile a ottobre. Il triestino viaggia sempre con una sdraio in auto (o sul motorino) pronta all'uso anche durante la pausa pranzo! Durante i mesi invernali, invece, è meta di lunghe e suggestive passeggiate e punto di osservazione per meravigliosi tramonti.

Barcola dà anche il nome alla più affollata regata del Mediterraneo, la Barcolana che si tiene ogni seconda domenica di ottobre dal 1969 ed è organizzata dalla Società Velica di Barcola e Grignano.