Cose da fare

Osmize

Cosa saranno mai queste osmize?
Osmiza
Iniziamo col dirvi che non sono né ristoranti, né agriturismi ma sono dei luoghi dove si vendono e si consumano vini locali (Terrano, Vitovska, Malvasia) e prodotti tipici (uova, insaccati, salami e formaggi) direttamente nei locali e nella cantine dei contadini che li producono.

L'osmiza o osmica in sloveno è una tradizione che risale all'epoca di Maria Teresa d'Austria: nel 1784 fu autorizzata ai contadini la vendita di vini e alimenti prodotti da loro direttamente nelle loro cantine.

Il permesso di vendita durava per periodi di otto giorni consecutivi (da qui la parola osmiza visto che in sloveno otto si dice osem) o multipli di otto durante tutto l'arco dell'anno. Stava ai contadini definire orari e prezzi.

Nella provincia di Trieste, per lo più nella zona del Carso, ci sono circa 50 osmize con orari di apertura variabili. Le osmize aperte sono tutt'ora segnalate con una frasca in bella vista lungo la strada e sulla casa dove c'è l'osmiza.

Quando si va in osmiza?
Tutto l'anno! Sicuramente saranno più godibili durante la bella stagione per vivere l'atmosfera che si respira all'aria aperta. Ma anche in caso di brutto tempo potrai rallegrarti cantando, brindando e chiacchierando in compagnia!

Osmize aperte:
www.osmize.com
www.facebook.com/osmiza
twitter.com/osmizecom