Cose da fare

Chiesa Evangelica Luterana

A Trieste è presente fin dal 1778 una Comunità Evangelica di Confessione Augustana.
Chiesa Evangelica Luterana
La borghesia di Trieste, infatti, era spiritualmente aperta alle novità provenienti da oltralpe tanto da seguire con molta vivacità e partecipazione le prediche tenute nello spirito della Riforma Luterana.

Dal 1719, con la trasformazione della città in Porto Franco, arrivarono anche i primi commercianti luterani. Solamente nel 1778 però l'imperatrice Maria Teresa prima ed il figlio Giuseppe II poi, autorizzarono lo svolgimento di funzioni religiose in una casa privata.

Nel 1786 i luterani acquistarono la chiesa dedicata alla Madonna del Rosario, situata nella parte più antica di Trieste. Questa chiesa fu poi rivenduta al comune nel 1870 poiché si era resa possibile la costruzione dell'attuale Chiesa Evangelica Luterana in Largo Panfili.

La chiesa, progettata nello stile neogotico dall'architetto Zimmermann di Breslavia, costruita dall'impresa Berlam e Scalmanini, è lunga 35 metri e larga 22.

Aperta al culto nel 1874 è caratterizzata da tetti a spiovente in lastre di ardesia. Il campanile a punta, alto 50 metri, è ornato da guglie fiorite. All'interno, sopra l'altra, puoi ammirare la bellissima vetrata del coro che raffigura la "Trasfigurazione di Cristo" del Raffaello realizzata dalla vetreria Zettler di Monaco di Baviera.

Di domenica, alle ore 10, si svolgono le funzioni religiose alternativamente in lingua tedesca e in lingua italiana dal momento che nella comunità evangelica luterana coesistono queste due identità.

Chiesa Evangelica Luterana

largo O. Panfili, 1


seguici anche su
info accessibilità