Cose da fare

Il Castello di Miramare

 Il Castello di Miramare, a picco sul mare, è il primo colpo d'occhio che si ha entrando a Trieste percorrendo la panoramica strada costiera.
Castello di Miramare
Lo vedi lì, maestoso, circondato da un rigoglioso parco, sulla punta del promontorio di Grignano che abbraccia il golfo di Trieste, a circa 6 km dal centro storico.

Il castello di Miramare risale alla metà dell'Ottocento ed è stato costruito per volontà dell'arciduca Ferdinando Massimiliano d'Asburgo per abitarvi assieme alla consorte Carlotta del Belgio. Il nome deriva dallo spagnolo "mirar el mar", visto che l'arciduca, visitando il promontorio dove è stato poi costruito, fu ispirato dal ricordo di castelli spagnoli sulle coste dell'Oceano Atlantico.

All'interno del castello, ora adibito a museo, si possono ammirare le stanze di Massimiliano d'Asbugo e consorte, le camere per gli ospiti con gli arredi originali (ornamenti, mobili e oggetti) risalenti alla metà del XIX secolo e la sala del trono recentemente restaurata
castello miramare 2
Una parte dell'edifiicio ospita anche le stanze in cui abitò il Duca Amedeo d'Aosta per circa 7 anni e che modificò alcune stanze con arredi dell'epoca (1930) in stile razionalista e sostituì le insegne Imperial-Regie con le croci sabaude.

Il magnifico parco di circa 22 ettari è caratterizzato da una vasta varietà di piante scelte dallo stesso arciduca durante i suoi viaggi attorno al mondo compiuti come ammiraglio della marina militare austriaco. Nel parco si trova anche il castelletto, un tempo residenza per i due sposi durante la costruzione del castello.
Riapre il Museo storico di Miramare sabato 1° maggio 2021
Con l'ingresso della regione Friuli Venezia Giulia in zona gialla e le conseguenti norme che riguardano la possibilità di accedere nuovamente a numerosi servizi, anche il Museo storico di Miramare riapre dopo una chiusura che perdurava dall'8 marzo scorso.

Il Museo riapre sabato 1° maggio 2021 dopo il completamento di alcuni importanti lavori di restauro e conservazione che hanno riguardato i serramenti della dimora storica, per la manutenzione accurata dei quali si è reso necessario spostare e, di conseguenza, pulire e rimettere nella sede originale, tutti gli arredi delle stanze coinvolte. Permane invece la chiusura degli appartamenti del Duca d'Aosta che sono sottoposti a totale revisione del percorso espositivo e degli allestimenti.

Il Museo resterà aperto al pubblico dalle ore 9 alle 19 ogni giorno e, come da disposizioni ministeriali, nel rispetto delle normative vigenti, si ricorda che per il fine settimana è necessaria la prenotazione. La prenotazione può essere finalizzata chiamando il numero +39 0412770470 (lingue disponibili: italiano, inglese; servizio attivo 8.30 - 19.00: da lunedì a venerdì / 8.30 - 14.00: sabato).

Al Museo è ancora possibile visitare il Focus on "La scienza della visione. Fotografia e strumenti ottici all'epoca di Massimiliano d'Asburgo" nella ex Sala Progetti del Castello che ha per protagonista il megaletoscopio, un visore progettato per osservare stampe fotografiche con diversi effetti di luce inventato dall'ottico Carlo Ponti a metà dell'Ottocento. Si tratta di un visore di stampe fotografiche dell'epoca che venivano colorate sul retro e poi traforate con degli spilli per creare dei punti di luce che risaltavano solo alla visione, tramite lo strumento, con illuminazione retrostante. Si poteva così ottenere una versione diurna e una notturna della stessa stampa fotografica, che restituiva contesti ambientali amati, effetto che rende particolarmente suggestiva anche l'esposizione al Castello di Miramare.

Il Parco del Castello di Miramare è aperto ogni giorno dalle ore 8 alle 19.
Castello di Miramare - Parco di Miramare
viale Miramare
34151 Trieste
tel. +39 040 224143
mu-mira@beniculturali.it

ingresso a pagamento
orari di apertura e prezzo d'ingresso sul sito del museo


seguici anche su
info accessibilità