Cose da fare

Museo d’Arte Orientale

Il Civico Museo d'Arte Orientale a pochi passi da piazza dell'Unità d'Italia, è un piccolo ma prezioso museo.
Civico Museo d’Arte Orientale
Quasi come una narrazione il percorso del museo inizia dai rapporti tra Trieste e l'Oriente, avviati nel '700 e sviluppatisi nel'800, dalle navi del Lloyd Austriaco che partite da Trieste e superato il Canale di Suez, raggiungevano le lontane coste dell'India, della Cina e del Giappone, grazie al quale oggi possiamo qui ammirare le bellissime collezioni di abiti e tessuti in seta ricamata del tardo periodo Qing (XIX secolo), porcellane dal periodo Song (XI-XIII secolo) al tardo periodo Qing (XIX secolo), sculture e oggetti legati a Confucianesimo, Taoismo e Buddismo della Cina, oppure le porcellane e le maschere del teatro popolare kabuki, giapponese.

Civico Museo d’Arte Orientale
Vero gioiello del museo è però senza dubbio l'originale e unica collezione di stampe dell'Ukiyo-e, ovvero il Mondo Fluttuante, con opere di grandi maestri dell'arte giapponese tra cui Hiroshige e Hokusai con la celeberrima Onda, che tanta influenza hanno avuto nella grafica occidentale.

Affascinante anche la ricca raccolta di armi e armature dal XV al XIX secolo, le incredibili armature complete dei Samurai e alla raccolta di katane e wakizashi (affilatissime spade).

Museo d'Arte Orientale
palazzetto Leo
via San Sebastiano 1
tel. +39 040 322 0736
museoarteorientale@comune.trieste.it


seguici anche su
info accessibilità